Uno dei momenti più suggestivi dell'anno per conoscere la valle e le sue tradizioni è sicuramente il Carnevale, detto Püst nell'idioma locale. Si festeggia ogni anno durante l'ultima settimana del periodo di carnevale.

Si tratta di un avvenimento molto importante per tutta la comunità resiana e raggruppa adulti e bambini in una serena e allegra atmosfera allietata dalle musiche e dalle danze resiane. È interessante ricordare che il Carnevale Resiano è un festeggiamento spontaneo che non viene organizzato da nessun Ente o Associazione. La tradizione è più che radicata all'interno della comunità che partecipa ogni anno con molto calore.

Il tutto si svolge nella frazione di San Giorgio, la prima che si incontra una volta raggiunta la valle. Il venerdì sera iniziano i festeggiamenti che sostanzialmente consistono i musiche e balli resiani. Decine di suonatori si uniscono per questa occasione e suonano i due strumenti, la cïtira e la bunkula (violino e violoncello), incessantemente durante tutti i giorni di festa. Chiunque può poi buttarsi in pista e ballare: ma esclusivamente le danze resiane!

Due sono le giornate più suggestive del Carnevale Resiano: la prima è la domenica di carnevale, detta Püstawa Nadëja nell'idioma locale. In questa speciale giornata scendono in piazza a San Giorgio, verso le 14:30 del pomeriggio, le tipiche maschere della valle, le Lipe Bile Maškire (le belle maschere bianche), che con i loro colori, i loro canti, i loro movimenti e i loro campanelli hanno il compito di risvegliare la natura e il paese dai mesi invernali. Sono molto particolari soprattutto per i copricapi che indossano: pesanti cappelli fatti con fiori di carta crespa. Le maschere ballano senza fatica fino a che non scende il buio e si ritirano la sera; ripongono le maschere nell'armadio e le indosseranno ancora soltanto al Püst successivo.

I festeggiamenti continuano nei giorni seguenti, rigorosamente con musiche e danze resiane. L'ultimo giorno, il mercoledì delle ceneri, si assiste al secondo momento più importante del Carnevale Resiano, il funerale del fattaccio. Quest'ultimo viene realizzato nei mesi precedenti con vecchi panni e paglia e con un teatrale funerale viene bruciato e con esso anche i peccati della comunità accumulati durante l'anno.

Chiunque può partecipare al Carnevale. L'importante è "adeguarsi" ai suoi festeggiamenti. Mascherarsi è d'obbligo: non servono maschere particolari: è sufficiente qualche vecchio straccio o anche semplicemente vestirsi al contrario e si è pronti!