Turismo / Escursionismo Accessibile

Turismo / Escursionismo Accessibile

SMART – Small Museums Alliance Representing Territories

“L’area alpina è ricca di piccoli musei tematici che raccontano la storia, la cultura e le tradizioni del luogo. Valorizzare questi musei significa preservare il patrimonio di identità storiche e culturali delle comunità locali e offrire al turista nuove esperienze di scoperta e conoscenza”

Obiettivi del progetto interregionale SMART (finanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale FESR, nell’ambito di Interreg Italia – Austria):

  • Valorizzazione delle identità locali e del patrimonio culturale, storico e naturalistico
  • Promozione del design for all, attraverso percorsi multisensoriali capaci di rendere la fruizione dei luoghi soggettiva e inclusiva
  • Diffusione di itinerari multimediali (fruibili in loco o da remoto) capaci di sfruttare le nuove tecnologie
  • Promozione della partecipazione locale, tramite il coinvolgimento degli abitanti e dei diversi attori sociali del territorio, al fine di ristabilire un rapporto – improntato a consapevolezza, riappropriazione e cura – fra le comunità e il loro patrimonio culturale 

Il progetto sviluppa un circuito museale in ottica for all, capace di offrire un’esperienza adatta a tutte le categorie di visitatore: famiglie, scuole, anziani, persone con disabilità, turisti internazionali, nazionali e locali, superando barriere fisiche e linguistiche. Ogni visitatore potrà scegliere la modalità, il linguaggio e la combinazione di linguaggi più adatta alle sue esigenze, grazie all’utilizzo e allo sviluppo ad hoc di tecnologie digitali, interattive, multimediali, multimodali e sensoriali.

Il progetto SMART pone le nuove tecnologie al servizio della valorizzazione dei piccoli musei e della fruizione turistica ed esperienziale dei territori. Da una parte, i contenuti multimediali consentono ai visitatori una più completa esperienza in loco; dall’altra, la virtualizzazione permette la realizzazione di visite da remoto, mettendo in connessione diverse aree alpine transfrontaliere ed evidenziandone unicità e punti in comune, nel rispetto dell’individualità di ognuna di esse.

Va sottolineato che l’aspetto innovativo di SMART non si ferma solo all’inclusività e alla multimedialità di un’esperienza turistica innovativa. In un’ottica strategica di lungo periodo, vuole anche essere uno strumento per la promozione e la valorizzazione di una comune identità alpina. Il circuito museale virtuale potrà diventare una piattaforma strategica territoriale per l’area di cooperazione, mettendo a disposizione strumenti, conoscenze, metodologie, processi. Le attività di disseminazione permetteranno di coinvolgere gli stakeholders dell’area di programma e di instaurare cooperazioni con altri territori europei.

Il progetto SMART e la Tana

Grazie alla collaborazione con l’Ecomuseo della Val Resia, il Centro visite della Tana ha preso parte al progetto SMART, inserendosi nel circuito di piccole realtà museali alpine accomunate da un forte legame col territorio e dalla volontà di valorizzare il prezioso patrimonio culturale delle terre di confine tramite proposte inclusive ed innovative.

Il progetto della durata di 30 mesi (Settembre 2019 – Marzo 2022), vuole essere l’inizio di un’evoluzione che porti a compimento un nuovo concetto di proposta museale e divulgativa accessibile ed immersiva, in zone  spesso caratterizzate da criticità geografico-linguistiche e marginalità socio-economica. 

Grazie a questo progetto, la Tana è stata dotata di:

  • una sala a tema botanico-faunistico predisposta alla fruibilità da parte di ospiti con esigenze speciali (bambini, persone in carrozzina, ipovedenti), che include arredamento di design for all, pannelli visivo-tattili, riproduzioni in formato 3D di insetti e altri animali della valle;
  • uno Swiss Trac, supporto motorizzato per sedie a rotelle che permette a persone con difficoltà motorie di effettuare escursioni lungo alcuni sentieri della valle, godendo della magia di boschi e torrenti;
  • tablet per la fruizione di contenuti audio-visivi multilingue;
  • piattaforma web per il circuito museale condiviso, con elementi di realtà virtuale e contenuti multimediali (WP4);

dispositivi audio per la fruizione di itinerari di gruppo multimediali ed esperienziali  “Silent Play”, i cui contenuti sono stati raccolti e curati dal partner di progetto La Piccionaia,  in un’ottica di cooperazione partecipativa di comunità con gli abitanti della valle (WP3).

Partners & links

Di seguito, i link utili per chi volesse conoscere meglio i musei del circuito SMART, partners e ulteriori dettagli sul progetto: